Rassegna teatrale del Chiese

Rassegna teatrale del Chiese 2019

 STORO - Teatro dell’Oratorio - ore 21
Da sabato 12 gennaio al 16 febbraio 2019

Abbonamento con posto riservato in poltroncina € 35,00.
Biglietto d’ingresso per uno spettacolo € 8,00.
Ragazzi (fino a 14 anni) € 5,00.
Biglietti in prevendita - + 2,00 €

Gli abbonamenti saranno in vendita presso la sede dell’Associazione “Il Chiese", in via Battisti 48 F, a Storo, esclusivamente nelle seguenti giornate: 
- giovedì 10 gennaio 2019: dalle 17 alle 18.30
- sabato 12 gennaio 2019: dalle 15 alle 17

Chi sottoscrive l’abbonamento riceverà in omaggio un libro di storia locale a scelta fra quelli proposti
Per info: info@ilchiese.it – www.ilchiese.it – 331 / 838 7606 (anche Whatsapp)

******

Sabato 12 gennaio 2019

La compagnia teatrale “Tra ‘na roba e l’altra” di Cavrasto, Bleggio Superiore
presenta
ONORANZE FUNEBRI MALCONTENTI
Brillante commedia di Italo Conti
Rielaborata da: Lucio Binelli e tradotta da: Manuel Caliari e Carmelo Caliari

Personaggi e interpreti
Fortunato - Giorgio Brena
Addolorata - Zaira Sansoni
Adalgisa - Ines Malacarne
Felice - Manuel Caliari
Selmo - Amedeo Caresani
Gigi - Carmelo Caliari
Geltrude - Norma Bonenti

Trucco e parrucco: Nadia Bugoloni, Sara Andreolli, Dina Cantarutti
Luci e musica: Nadia Bugoloni, Vilberto Andreolli
Collaboratori: Costantino Formaini, Anna Caliari, Carlo Marcantoni

Regia: Antonella Franchini

L’eterno conflitto tra il vecchio e il nuovo: abbiamo sempre fatto così! É ora di cambiare! Bisogna modernizzare! É meglio con la tecnologia! Era meglio senza tecnologia! Fortunato suo malgrado è immerso in questi cambiamenti ma è anche triste: la sua amica Geltrude è venuta a mancare.

******

Sabato 19 gennaio 2019
La compagnia “La Grinta” di Arco
presenta
ATTENTI AL PARROCO
Commedia brillante in tre atti in dialetto trentino di Ernesto Paternoster

Personaggi e interpreti:
Ezio, il contadino - Ivo Bertolini
Don Paride, il parroco - Luca Bertolini
Maria, la moglie di Ezio - Antonella Zanoni
Irma, la raccoglitrice tirolese - Luisa Sias
Il maresciallo - Roberto Bommartini
L’appuntato - Guido Toniatti
Assunta, la neo vedova - Rosella Cavagnis
Bice, vedova n. 1 - Lina Calzà
Agnese, vedova n.2 - Gisella Bertamini
Adriana, la vicina di casa - Rosella Cavagnis

Collaboratori:
Luci e suoni: Massimo Conci
Fotografia: Matteo Tedeschi
Suggeritore: Alessia Bertolini

Regia: Paola Gretter

Tempo di raccolta in Val di Non ed Ezio, contadino un po’ burbero ma bonaccione, è alla disperata ricerca di manodopera da impiegare nei suoi campi di mele. Gli viene in soccorso Don Paride, il furbo parroco del paese, che gli raccomanda una bella e operosa raccoglitrice tirolese che però ha un passato da ladra e spacciatrice. A causa loro Ezio passerà un mare di guai rischiando l’arresto e la prigione… ma anche quando le sue disavventure sembreranno finite, Don Paride gli giocherà un ultimo, diabolico, scherzo.

******

Sabato 26 gennaio 2019
La filodrammatica “Toblino” di Sarche
presenta
COSSI’ NO’L VAL
Commedia brillante in due atti di Luciano Lunghi
Traduzione e adattamento della compagnia

Personaggi e interpreti
Paolo - Renzo Bressan
Giulia, sua moglie - Cinzia Uggè
Linda, sua sorella - Daniela Paissan
Fortunato, collaboratore di Paolo - Alberto Paissan
Laura, giovane cameriera - Loretta Tasin
Astrid, giornalista - Aldina Pisoni
Piero, fotografo - Remo Zanlucchi
Filippo, collaboratore di Paolo - Sergio Poli
Personaggio, anziano molto distinto - Fabio Cappelletti

Collaboratori
Tecnico luci: Dario Salvetta
Tecnico suono: Orietta Bernardi
Effetti speciali: David Frioli
Trucco: Ornella Bauer

Regia: Dario Zanlucchi

Paolo è in corsa per l'elezione a senatore grazie agli appoggi esterni di persone influenti più che per i suoi meriti e capacità. La moglie Giulia lo appoggia in questa fase fondamentale della sua carriera politica unicamente per il prestigio sociale ed economico che ne potrà conseguire. La commedia si impernia sui frenetici preparativi per un'intervista che il futuro senatore deve rilasciare a una famosa giornalista tutt'altro che accomodante. L'esito dell'intervista è cruciale in quanto da essa dipenderà il futuro politico di Paolo. Marito e moglie devono, però, fare i conti della presenza in famiglia di Linda, sorella di Paolo. Linda è un soggetto alquanto singolare e dotata di poteri paranormali.
Giulia la vorrebbe ricoverata in un istituto, mentre per Paolo rappresenta l'elemento centrale del suo programma politico fondato sulla centralità e l'importanza del nucleo familiare. E sarà proprio Linda a determinare l'esito finale di tutta la storia.

******

Sabato 9 febbraio 2019
Il “Teatro Poetico” di Gavardo
presenta
PAESE MIO CHE STAI SULLA COLLINA
Spettacolo comico in dialetto bresciano
scritto da John Comini
interpretato da Paola Rizzi

Regia: Peppino Coscarelli
Collaborazione tecnica: Luca Lombardi

Un’anziana signora – la Signora Maria – si trova all’aeroporto per la prima volta, tra annunci in inglese, metaldetector e problemi con la valigia. Mentre aspetta di salire sull’aereo ricorda le varie situazioni che le sono accadute nella propria vita: i giochi da bambina, gli amori, la guerra, i problemi familiari, le liti per l’eredità, le nuove generazioni. Si tratta di una rappresentazione che si configura come un viaggio umoristico nei ricordi di un paese, passando dai quadri familiari alla commedia umana della gente, dai giochi infantili alle storie d’amore, toccando con rapide pennellate le situazioni dei giorni nostri.

******

Sabato 16 febbraio 2019
La compagnia “ACS Punto3” di Canale di Pergine Valsugana
presenta
ODIO SBIANCHEZAR
Brillante commedia in due atti di Luciano Zendron

Personaggi e interpreti
Arturo, uomo di casa - Armando Casagrande
Paola, moglie di Arturo - Silvana Carlin
Serena, figlia di Arturo e Paola - Sara Stelzer
Alessandro, figlio di Arturo e Paola - Matteo Santuari
Giulio, vicino di casa di Arturo - Fabio Piva
Bruno, fidanzato di Serena - Mauro Gretter
Giulia, fidanzata di Alessandro - Veronica Convertini
Dino, antenato di Arturo - Dino Fontanari
Saura, antenata di Paola - Luciana Caldini
Lavinia, figlia di Dino e Saura - Sara Stelzer
Similaun, fidanzato di Lavinia - Sara Stelzer
Vostro Onore, giudice - Dino Fontanari
Beccaccia, avvocato difensore - Fabio Piva
Mannaia, pubblico ministero - Luciana Caldini
Carletto, nipote di Arturo - Nicolò Gretter

Collaboratori
Tecnici audio e luci: Sandro Pintarelli, Claudio Villanova
Aiuto scena: Luciana Cronst, Mariarosa Piva
Scenografie: Bruna Lunz, Valerio Cimadom

Regia: Fabio Piva

Tanti di voi si troveranno d’accordo con l’esclamazione contenuta nel titolo “Odio sbianchezar”. È quello che pensa intensamente Arturo, il protagonista della nostra commedia e è quello che egli afferma più volte nel dipanarsi della storia. Deve infatti impegnare il tempo prezioso delle sue ferie a imbiancare casa, lavoro questo da lui tanto odiato e per di più sotto la vigilanza di una moglie scorbutica e dispotica. Così, nei momenti di relax, si rifugia nel mondo dei sogni e lì immagina di essere uomo nel periodo preistorico o inquisitore che brucia le streghe sul rogo, o barbone che dorme sotto i ponti o capo famiglia all’età dei nonni.
Solo nel momento dei sogni riconquista il “potere maschile” che il mondo moderno gli ha fatto perdere.